NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

LA VALUTAZIONE DEL POTENZIALE

 

La valutazione del potenziale è un processo volto a individuare le caratteristiche individuali di una persona, in un’ottica di crescita verso ruoli lavorativi di maggiore complessità.

La valutazione si focalizza sulle caratteristiche personali dell’individuo, non sulle sue competenze tecniche. Non è un processo di valutazione della prestazione anche se, unitamente a questa, contribuisce a dare un quadro completo di ogni risorsa costituente il team aziendale.

Nello specifico, la valutazione del potenziale ha valore predittivo rispetto ai comportamenti   che la persona potrebbe mettere in atto, nel tempo, in determinate situazioni professionali; questa previsione viene fatta analizzando attitudini, atteggiamenti, caratteristiche, in un contesto strutturato, utilizzando strumenti standardizzati e specifici.

Lo scopo della valutazione del potenziale è quello di far emergere le peculiarità positive e produttive della persona.

Il risultato cui mira il processo di valutazione del potenziale è quello di individuare punti di forza e di miglioramento della persona, non in modo astratto, ma strettamente contestualizzati nell’ambito in cui opera e al suo ruolo aziendale. L’interesse dell’organizzazione, in questo caso, è quello di capire quanto le risorse sulle quali ha investito siano flessibili, pronte e capaci, a riposizionarsi in possibili futuri ruoli diversi, anche più complessi degli attuali.

La valutazione del potenziale è spesso attuata se in ambito aziendale emerge la necessità di cambiamenti, oppure in fase di selezione di nuovo personale, nel caso di spostamenti o rotazioni interne delle risorse, o per la verifica dell’effettiva adeguatezza di persone impiegate in particolari ruoli chiave.

Per l’importanza che le peculiarità individuali (valori personali, tratti culturali, carattere, emozioni, abilità cognitive) hanno nella realizzazione professionale di una persona, la valutazione del potenziale assume una rilevanza centrale, poiché non è più solo uno strumento di acquisizione di informazioni ma diviene una vera e propria strategia in base alla quale pianificare interventi e sviluppi futuri.

Uno strumento essenziale nell’ambito del processo di valutazione è sicuramente l’assessment center, che permette di individuare le capacità dell’individuo di affrontare una determinata realtà professionale. L’assesment si basa sull’osservazione del comportamento in un contesto strutturato e creato ad hoc per analizzare al meglio gli atteggiamenti sui quali si desidera lavorare.

Le esercitazioni di assessment possono essere individuali o di gruppo, e possono trattare le dinamiche più diverse, come impostare progetti, partecipare a dei negoziati, prendere decisioni, pianificare attività.

Queste simulazioni sono importanti poiché costringono il partecipante a cimentarsi in situazioni anche totalmente lontane dal suo ambiente professionale, evenienza che stimola la persona a mettere in gioco qualità e prerogative forse mai allenate fino a quel preciso istante.

Oltre a queste prove situazionali, i partecipanti vengono sottoposti a dei test e colloqui individuali in grado di evidenziare ogni più piccola sfaccettatura e formulare analisi più precise e accurate dei profili osservati e tracciati con le simulazioni.

Dopo l’analisi e lo studio della fase di assessment, viene stilato un report così articolato:

  • descrizione delle prove e loro obiettivi;
  • stesura del profilo attitudinale e relativo grafico;
  • stesura del profilo relativo alle competenze oggetto di indagine;
  • punteggi raggiunti per le prove che lo prevedono;
  • evidenziazione dei punti di forza e delle aree di miglioramento;
  • considerazioni generali sulla mappa delle potenzialità individuali rispetto a quelle richieste dal ruolo e ipotesi di piani di miglioramento formativi individuali.

La valutazione del potenziale è uno strumento essenziale per ogni azienda che voglia ottimizzare al massimo l’impiego delle sue risorse, sia già presenti, che future.

Ogni intervento è pensato e realizzato su misura a seconda del contesto e delle esigenze organizzative, in base alle quali vengono anche scelti metodologie di approccio e strumenti.

 

FORMAZIONE

 

 

 

 

 

 

 

leggi

 

 

 

 

VALUTAZIONE DEL POTENZIALE

 

 

 

 

 

leggi

 

 

 

 

COACHING

 

 

 

 

 

leggi